Come entrare in sintonia con gli altri

Caro Dott. Furlan,
nei colloqui di lavoro ad alcuni selezionatori piaccio, mentre ad altri penso di essere antipatico. C’è un modo per piacere a tutti?
Silvio, 25 anni

Caro Silvio,
ciascuno di noi è attratto da chi sente simile a sé. Ci piacciono le persone che condividono i nostri interessi, le nostre visioni, le nostre convinzioni, mentre non ci piace chi ci contraddice.
Come fai, in pochi minuti, a far capire a chi hai di fronte che tu gli sei simile? Puoi dirglielo a parole, ma penserà che sei un lecchino. Oppure puoi ricalcare il suo linguaggio del corpo, ma senza farti notare: è un modo più sottile per conquistarne la fiducia.
Vanno imitati:
1. i movimenti del corpo. Non dovrai scimmiottarlo pappagallescamente, del tipo lui si gratta l’orecchio e lo fai anche tu, bensì seguire indirettamente i suoi gesti. Lui tamburella con le dita? Tu con il piede. Lui si aggiusta la cravatta? Tu il colletto.
2. la voce. Potrai sintonizzarti sul suo volume e sulla sua velocità di parlata.

Rispecchiando gesti e voce del tuo interlocutore lui penserà di avere di fronte qualcuno che gli somiglia. E non potrà evitare di provare simpatia per te.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page
Life Coach

Informazioni su Mario Furlan

Mario Furlan è docente universitario di Motivazione e crescita personale all'università Ludes di Lugano, e di Comunicazione efficace, leadership e management all'università Fortunato di Benevento. Ha scritto vari best-seller, tra cui "Risveglia il campione in te!" e "Tu puoi!" E' noto anche come creatore del Wilding, l'autodifesa istintiva, e dei City Angels. www.mariofurlan.com

Una risposta a “Come entrare in sintonia con gli altri

  1. OTTIMO, diciamo che questo lo fanno molto i venditori quando parlano con i clienti ma utilissimo anche nella seduzione o semplicemente per creare fealing con le persone con cui interagiamo.
    Ottimo direi pure utilizzare i vocaboli dell’interlocutore, molte persone fanno proprie un certo tipo di parole con una propria intonazione, ricalcarle rende molto efficace il rapporto.
    ciao
    alberto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *