Impariamo dai bambini

I bambini che stanno imparando a camminare cadono. Ma poi si rialzano. Cadono ancora. E non si vergognano di finire a terra. Invece gli adulti dopo un po’ si arrendono. Perché si vergognano. E perché perdono la speranza di farcela. Pensano che se non hanno raggiunto l’obiettivo oggi non lo raggiungeranno mail.
Invece inciampare, cadere non significa fallire. Significa avere acquisito esperienza; l’esperienza più utile è quella che deriva dalle sconfitte. E significa non avercela fatta al primo colpo. Ma al secondo, terzo o decimo puoi riuscire. Se non ti scoraggi. E se impari dai bambini.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page
Life Coach

Informazioni su Mario Furlan

Mario Furlan è docente universitario di Motivazione e crescita personale all'università Ludes di Lugano, e di Comunicazione efficace, leadership e management all'università Fortunato di Benevento. Ha scritto vari best-seller, tra cui "Risveglia il campione in te!" e "Tu puoi!" E' noto anche come creatore del Wilding, l'autodifesa istintiva, e dei City Angels. www.mariofurlan.com

Una risposta a “Impariamo dai bambini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *