Perchè conviene comportarsi bene (anche se non sembra)

In questo mondaccio può sembrare che per farsi strada bisogna essere cinici, disonesti, privi di scrupoli. Inutile negare che chi ha queste caratteristiche spesso fa carriera più velocemente: gioca sporco, riesce a sopraffare chi si ostina ad essere corretto. Ma è anche vero che, alla lunga, la serietà paga. Come diceva il presidente americano Roosevelt, “non puoi fregare sempre tutti”. Prima o poi qualcuno si accorge che lo stai ingannando. E inizia a parlare male di te. La pubblicità negativa è molto più potente e rapida di quella positiva: ci vogliono anni per costruirsi una reputazione, basta un attimo per perderla. Vale la pena rischiare così tanto?

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page
Life Coach

Informazioni su Mario Furlan

Mario Furlan è docente universitario di Motivazione e crescita personale all'università Ludes di Lugano, e di Comunicazione efficace, leadership e management all'università Fortunato di Benevento. Ha scritto vari best-seller, tra cui "Risveglia il campione in te!" e "Tu puoi!" E' noto anche come creatore del Wilding, l'autodifesa istintiva, e dei City Angels. www.mariofurlan.com

Una risposta a “Perchè conviene comportarsi bene (anche se non sembra)

  1. no, sicuramente non vale la pena.Io sono una di quelle persone che vive proprio così, facendo dell’onestà, della correttezza e della serietà il mio modo di essere.
    silvia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *