Le parole sono pietre

Le parole sono pietre. Possono ferire o guarire. E basta una parolina sbagliata per mandare a monte qualunque cosa: un’amicizia, un lavoro, una relazione. Perché ogni parola racchiude una carica emotiva più o meno accentuata. E alcune più di altre. Pensa, ad esempio, alla parola amore. Per molti suscita sentimenti positivi: l’amore è la cosa più bella della vita, viva l’amore! Ma per altri, che sono stati delusi o hanno sofferto per amore, può scatenarne di negativi.
Per entrare in sintonia e creare squadra usa più il plurale del singolare. Meglio dire Noi siamo, noi facciamo, noi vogliamo piuttosto che Io sono, io faccio, io voglio. Nel primo caso coinvolgi i tuoi interlocutori; nel secondo penseranno E chi se ne frega?

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page
Life Coach

Informazioni su Mario Furlan

Mario Furlan è docente universitario di Motivazione e crescita personale all'università Ludes di Lugano, e di Comunicazione efficace, leadership e management all'università Fortunato di Benevento. Ha scritto vari best-seller, tra cui "Risveglia il campione in te!" e "Tu puoi!" E' noto anche come creatore del Wilding, l'autodifesa istintiva, e dei City Angels. www.mariofurlan.com

3 risposte a “Le parole sono pietre

  1. Oggi ho conosciuto una persona stupenda e credo in questa persona. La paura di molti come può essere oggi la mia, e che all’inizio siano “rose e fiori” ma poi….? Sia solo un inizio fatto per convenienzA…..

  2. ..il potere delle parole è enorme possono essere pietre, ma possono essere anche dei doni enormi che ti danno una spinta positiva in qualunque cosa amicizia, lavoro o amore. Le parole devono essere dette con il nostro cuore sempre o almeno cercare di farlo, sono parte delle piccole cose che ogni giorno possiamo donare a tutti, e meglio se dietro c’e anche un sorriso. :))))))))))))

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *