Chi troppo cerca ottiene il contrario

Quando ci teniamo molto a qualcosa o qualcuno capita che ci sforziamo di apparire in gamba, simpatici, attraenti otteniamo l’effetto opposto. Perché non siamo spontanei. E appariamo innaturali, artefatti. Tesi, nervosi tesi per paura di fare brutta figura. Quando invece non ci teniamo così tanto siamo più distesi, rilassati. E ci presentiamo meglio. Facci caso: se corteggi una persona cui tieni da impazzire rischi di essere ossessivo, asfissiante. Oppure imbranato. O, ancora, di ridurti ad essere il suo zerbino. E la perdi. Se invece non ci tieni più di tanto rimani te stesso. Le tue qualità rifulgono. E la conquisti. Lo stesso vale sul lavoro.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page
Comunicazione tag: , , ,

Informazioni su Mario Furlan

Mario Furlan è docente universitario di Motivazione e crescita personale all'università Ludes di Lugano, e di Comunicazione efficace, leadership e management all'università Fortunato di Benevento. Ha scritto vari best-seller, tra cui "Risveglia il campione in te!" e "Tu puoi!" E' noto anche come creatore del Wilding, l'autodifesa istintiva, e dei City Angels. www.mariofurlan.com

5 risposte a “Chi troppo cerca ottiene il contrario

  1. Reputo molto interessante questo articolo, in quanto le persone comuni si potrebbero trovare spesso in talune situazioni descritte. Seguire i consigli dati potrebbe la migliore linea di condotta per avere risultati positivi….

  2. E’ proprio vero!!! l’ho sempre pensato!!! la volta che ci tenevo meno a conoscere una persona, è nata una storia importantissima e bellissima… stesso discorso per tante amicizie nate per caso!! Adesso invece mi sforzo di piacere ad amici e conoscenti, perchè mi sento un po’ sola, e non ottengo nulla… vorrei tanto fregarmene di più, come un tempo!!! Lei ha una ricetta?? 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *