Non lasciarti rovinare la giornata dalle sciocchezze!

Spesso le cose che ci preoccupano, o infastidiscono, o che comunque ci rovinano la giornata non sono cose gravi. Sono, invece, i piccoli intoppi disseminati lungo il nostro percorso di vita. Non possiamo cancellarli. Ma possiamo cancellare il loro effetto negativo. Evitando di amplificarli sull’onda dell’emotività, e riportandoli alla loro vera, limitata dimensione.
Hai preso una multa? Un automobilista ti ha fatto un gestaccio? Il collega ti guardato storto? L’amico ti ha bidonato? La tua squadra ha perso? Non lasciarti travolgere dall’ira, o abbattere dalla depressione. Pensa invece: tra sei mesi me ne importerà ancora qualcosa? Se la risposta è no, domandati: e tra tre mesi? Tra un mese? Tra una settimana? Domani? Se la risposta è ancora no, perché aspettare domani? Perché non infischiartene a partire da ora?

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

9 risposte a “Non lasciarti rovinare la giornata dalle sciocchezze!

  1. eccomi Mario carissimo….le tue parole mi hanno colpita molto. è proprio cosi’….nella quotidianita’, fanno innervosire dei contrattempi, le attese nelle fermate dei bus, i treni in ritardo…cose banali forse, ma che rendono nervosi. ti confesso che spesso mi dico….Ivana, impara a non fare un dramma di certe piccolissime cose….c’è ben altro di grave! ed allora, faccio un sospirone e….vado avanti! come sempre, cio’ che dici fa’ riflettere….e ti ringrazio per questo. bellissimo il tuo blog….se ti fa’ piacere, ci tornero’ ancora. un bacione grande

  2. La vita e’ presente…….il peggio e passato anzi e’ gia passato per potersi godere la bella giornata di oggi se no fugge ah ah
    lella59

  3. Ogni giorno ci sono intoppi penso che sia normale non è facile far finta di niente l,importante non prendersela più di tanto se ci si riesce…io non sempre riesco …grazie dei consigli..

  4. Ciao,
    Credo che per arrivare a non farci rovinare la giornata dalle sciocchezze ci sia bisogno di allenamento e focalizzazione verso gli obiettivi di felicità. Perché la felicità non si raggiunge dagli eventi esterni ma dal nostro atteggiamento ad essere felici per il beneficio di diventarlo!
    Buon allenamento a tutti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *