Mario Furlan, life coach – Chi diventi conta più di cosa ottieni

Giuda tradisce Gesù per guadagnare trenta denari. Li ottiene. Ma poi, colto dal rimorso, li vuole restituire ai sommi sacerdoti. Quelli lo allontanano: “Hai ottenuto ciò che volevi, vattene!” Allora l’apostolo, disperato, getta le monete nel tempio e si impicca.
I beni materiali che conquistiamo sono importanti. Ma ciò che diventiamo è molto più importante. Giuda si suicida quando si rende conto di chi è diventato in seguito al tradimento: un uomo abbietto, una brutta persona. Hai obiettivi economici da raggiungere? Benissimo. Ma ricorda che gli obiettivi interiori sono quelli che ti danno la vera felicità.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page

6 risposte a “Mario Furlan, life coach – Chi diventi conta più di cosa ottieni

  1. L’esempio è molto appropriato. Ma se andiamo a ben esaminare Giuda non tradisce Gesù per soldi, bensì aspettava un Messia con la spada, che li venisse a liberare. Forzò quindi la mano di Gesù. Quando vide quello che aveva provocato, non credendo nella misericordia di Dio si suicidò.

  2. Giuda aveva dimostrato avidità già da molto tempo in quanto rubava nella cassa comune degli discepoli. (Vedi Giovanni 12:6) Nel greco originale il termine usato per descrivere Giuda è klèptes da qui cleptomania. Del regno di Dio non gliene importava assolutamente nulla. Era sostanzialmente diventato una persona priva di valori spirituali. La lezione ricordata in questo articolo è la stessa indicata anche in Luca 12:15 dove si legge: “Tenete gli occhi aperti e guardatevi da ogni sorta di concupiscenza, perché anche quando uno ha abbondanza la sua vita non dipende dalle cose che possiede” Vivere valori profondi senza vincoli materiali ci rende sicuramente persone migliori poiché si conseguono obiettivi migliori e più duraturi.
    Vivi saluti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *