Oscar Giammarinaro, dagli Statuto ai Sentimenti travolgenti

"Sentimenti travolgenti", l'album di Oscar Giammarinaro

“Sentimenti travolgenti”, l’album da solista di Oscar Giammarinaro, leader degli Statuto

Oscar Giammarinaro, leader e cantante degli Statuto, ha una doppia anima musicale. Quella rigorosamente ska e mod della sua band, e quella più intimista e romantica della sua produzione da solista. Ha anche due modi diversi di scrivere il suo nome: Oskar quando canta con gli Statuto, e Oscar quando canta da solo.
Da adolescente studia pianoforte e contrabbasso al Conservatorio e ascolta cantautori come Guccini, Venditti, De Gregori. Fino a quando viene folgorato dalla musica ska di Madness e Bad Manners e dalla cultura dei mods. Quadrophenia, con la musica degli Who, diventa il suo film di culto.
Ogni sabato lui e i suoi amici mods si ritrovavano in piazza Statuto, nella loro Torino. Da cui il nome della band, Statuto, nata nel 1983. “E ancora ci ritroviamo lì ogni sabato” sorride Oscar. A Roma e Milano c’erano già gruppi mod, a Torino non ancora. Il primo è il suo. Ed è diventato, negli anni, il più famoso.
“Rappresentavamo un genere nuovo per l’epoca, il fatto che la band avesse i fiati suscitava sorpresa” ricorda Oscar Giammarinaro. E arrivano i primi due singoli di successi: Io Dio e Ghetto.
Nel 1991 gli Statuto vengono scritturati dalla casa discografica Emi, e l’anno dopo vanno al festival di Sanremo con il brano Abbiamo vinto il festival di Sanremo. In quegli anni diventano la band della squadra di calcio del Torino, di cui sono tifosissimi. Oscar è un ultrà acceso, segue le partite dalla curva, sotto lo striscione Mods.
Nel 2019 Oscar Giammarinaro percorre una nuova strada: quella da solista. Con il suo elegante album Sentimenti travolgenti: otto brani, tra cui il singolo di punta Rimani, con testi e sonorità nuove rispetto a quelli degli Statuto. Adesso è in tour in tutta Italia come Oscar, per promuovere il disco. “Ma continuerò comunque con la band – assicura. – Ho voluto cantare anche da solista per esprimere emozioni e suoni diversi da quelli del mio storico gruppo”. Quei suoni e quelle emozioni che trasmette ai suoi studenti: infatti Oscar è insegnante di Musica alle scuole Medie. Fortunati i suoi studenti ad avere un professore così!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *