Mario Furlan, life coach – Dimmi come porti la mascherina, ti dirò chi sei!

Come metti, o non metti, la mascherina dice chi sei!

Come metti, o non metti, la mascherina dice chi sei!

Sei di quelli che portano la mascherina sempre e comunque, anche quando camminano da soli per strada, perché la prudenza non è mai troppa?
Oppure la tieni in tasca, oppure abbassata sul mento, perché è fastidiosa e inutile; e te la tiri su controvoglia soltanto quando vai in locali dove senza non ti fanno entrare?
Tra questi due estremi ci sono numerose sfumature: quelli che la tengono solo in pubblico, quelli che si coprono la bocca ma non il naso, quelli che se la dimenticano a casa…
A seconda della tua risposta (mascherina sempre e comunque fuori casa, oppure solo se proprio non puoi farne a meno) appartieni a una di queste due tribù: i paurosi (che si autodefiniscono prudenti) o i temerari (che si definiscono realisti).
I paurosi temono di essere contagiati. Chi si avvicina senza protezioni è un untore, oppure un incosciente; fosse per loro lo multerebbero. Mentre i temerari ritengono che le precauzioni utili un mese fa siano oggi, con il virus quasi sparito, soltanto delle rotture di scatole.  E osservano con aria di sufficienza, deridendoli in cuor loro, quelli che si tengono sempre la mascherina sul volto. Magari pure quando sono da soli.
I primi sono mossi, nella vita, soprattutto dalla paura: odiano il rischio. I secondi, invece, sono più propensi a correre rischi. Diventando, a volte, incoscienti.
Dimmi come porti la mascherina, ti dirò chi sei!

Ogni giorno su Facebook  i consigli del life coach e motivatore Mario Furlan per la tua motivazione e la tua crescita personale

Life Coach tag: ,

Informazioni su Mario Furlan

Mario Furlan è docente universitario di Motivazione e crescita personale all'università Ludes di Lugano, e di Comunicazione efficace, leadership e management all'università Fortunato di Benevento. Ha scritto vari best-seller, tra cui "Risveglia il campione in te!" e "Tu puoi!" E' noto anche come creatore del Wilding, l'autodifesa istintiva, e dei City Angels. www.mariofurlan.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *