Mario Furlan, life coach – L’empatia giusta e quella sbagliata

Mario Furlan, motivatore e life coach

Mario Furlan, motivatore e life coach, si spera anche empatico!

Empatia è una parola molto di moda. Ed è comprensibile: nelle relazioni tra persone l’empatia, cioè la capacità di capire le emozioni altrui, è fondamentale per stabilire un rapporto costruttivo.
Simpatico è chi è piacevole, divertente e fa sorridere. Empatico è invece chi si mette nei tuoi panni: qualcosa di molto più profondo. Ma esistono due empatie: una giusta, con la persona; e una sbagliata, con il suo errore.
Prendi lo studente che non riesce a studiare. Puoi empatizzare con lui e dirgli “Capisco che fai fatica, se fai così e così ce la puoi fare”.
Sarebbe più che giusto. Sbagliato sarebbe, invece, empatizzare con la sua mancanza: “Oh poverino, quanto mi dispiace che non ci riesci!” Non lo sproni ad agire, ma ad adagiarsi. E a crogiolarsi nella sua pecca.
Quindi, ricordati: empatizza con la persona, non con il suo errore… o la spingerai a commetterlo ancora!

Life Coach tag: ,

Informazioni su Mario Furlan

Mario Furlan è docente universitario di Motivazione e crescita personale all'università Ludes di Lugano, e di Comunicazione efficace, leadership e management all'università Fortunato di Benevento. Ha scritto vari best-seller, tra cui "Risveglia il campione in te!" e "Tu puoi!" E' noto anche come creatore del Wilding, l'autodifesa istintiva, e dei City Angels. www.mariofurlan.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *