Mario Furlan, life coach – Segui i Ferragnez o Gianluca Vacchi?

Gianluca Vacchi con la fidanzata

L’influencer Gianluca Vacchi con la fidanzata

Da quando esistono i social, siamo ancora più sollecitati a paragonarci agli altri. Se, come tanti altri, seguiamo influencer celeberrimi come i Ferragnez (Chiara Ferragni e suo marito Fedez) o Gianluca Vacchi su Instagram o Facebook, potremmo sentirci piccoli piccoli rispetto a loro: sono più belli e ricchi di noi, adorati da milioni di follower, hanno un partner, una casa, una macchina, un corpo e una vita da sogno…
Ma paragonarti agli altri ti fa solo provare invidia, o ti fa sentire inadatto. Perché troverai sempre chi è più bello, ricco, alto, magro, stimato, di successo di te! Non a caso ci sono studi che provano che più tempo passi sui social, più provi sentimenti negativi: frustrazione, rabbia, depressione.
E’ meglio, molto meglio focalizzarci su noi stessi. Pensare a ciò che abbiamo, non a ciò che ci manca. E provare gratitudine per quello che abbiamo: metà della popolazione mondiale sarebbe felicissima di vivere come noi!

Nessuno ha una vita perfetta. Neanche loro 

Ricorda poi che tutti abbiamo le nostre difficoltà e le nostre sfide, e che nessuno ha una vita perfetta. Se qualcuno ti vuole presentare la sua vita come perfetta, sta nascondendo qualcosa: probabilmente è ancora più imperfetta della tua! Infatti i social ci mostrano soltanto la parte bella della vita di queste star. Che ne sappiamo di ciò che provano davvero, lontano dai riflettori e nel profondo del loro animo?
Ho conosciuto molte persone ricche e famose, e ho scoperto che buona parte di loro era più infelice di me! Quindi non chiederti perché non sei come loro (forse è meglio che tu non lo sia), ma come puoi essere il meglio di quel che sei. E se vuoi cambiare, non farlo per imitare qualcun altro, ma per raggiungere il tuo pieno potenziale!
Questo pensiero è stato espresso magistralmente da Martin Luther King nella sua poesia Siate il meglio:
«Se non potete essere un pino sulla vetta del monte, siate una scopa nella valle
ma siate la migliore piccola scopa sulla sponda del ruscello.

Siate un cespuglio, se non potete essere un albero.
Se non potete essere una via maestra, siate un sentiero.
Se non potete essere il sole, siate una stella.
Non con la mole vincete o fallite.
Siate il meglio di qualunque cosa siate».

Ogni giorno su Facebook  i consigli del life coach e motivatore Mario Furlan per la tua motivazione e la tua crescita personale!

Life Coach tag:

Informazioni su Mario Furlan

Mario Furlan è docente universitario di Motivazione e crescita personale all'università Ludes di Lugano, e di Comunicazione efficace, leadership e management all'università Fortunato di Benevento. Ha scritto vari best-seller, tra cui "Risveglia il campione in te!" e "Tu puoi!" E' noto anche come creatore del Wilding, l'autodifesa istintiva, e dei City Angels. www.mariofurlan.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *