Mario Furlan, life coach – Viva la Jihad!

Mario Furlan, life coach

Mario Furlan, life coach, durante un corso di comunicazione efficace e motivazione

Dovremmo diventare tutti jihadisti. No, non sono impazzito: uso questo termine nella sua accezione migliore. Jihad significa guerra. I terroristi, i fanatici, gli integralisti la interpretano come guerra contro gli infedeli. Mentre le persone spirituali, i sufi, gli illuminati la intendono come guerra interiore. Lotta contro il nostro lato oscuro, per far prevalere la nostra parte luminosa. E’ una lotta quotidiana. Una battaglia da guerrieri. Lo jihadista positivo è proprio questo: un guerriero della luce. Una persona che si impegna a scegliere, ogni giorno, la strada della crescita interiore. Non la strada più facile, ma quella migliore.

Ogni giorno su Facebook i consigli del coach Mario Furlan!

Mario Furlan, life coach – E’ quando soffri di più che cresci di più!

Mario Furlan, life coach e docente universitario di Comunicazione efficace

Mario Furlan, life coach e docente universitario di Comunicazione efficace, management e leadership

Se vai in palestra a sollevare pesi e fai 10 ripetizioni, qual è la ripetizione che ti fa crescere di più il muscolo? L’undicesima, quella che ti fa soffrire di più! Se vuoi crescere interiormente, quali sono i giorni che ti fanno crescere di più? La risposta non ti piacerà, ma è… i giorni peggiori, quelli che ti fanno soffrire di più!
Pensaci: quando tutto va bene non ti metti in discussione. Non esci dalla zona di agio. Perché stai bene dove sei, e non senti l’esigenza di cambiare. Mentre è proprio quando stai male che sei stimolato a crescere. A farti coraggio, e a trovare il coraggio che non pensavi di avere. E ad affrontare nuove sfide.

Ogni giorno su Facebook i consigli del coach Mario Furlan!

Mario Furlan, life coach – Si può sempre fare meglio, ma…

Mario Furlan, life coach

Mario Furlan, docente universitario di Comunicazione efficace, leadership e management

Si può sempre fare meglio: è evidente. Ma il meglio è nemico del bene. E il perfezionismo non deve trasformarsi in paura che ci impedisce di fare il primo passo, oppure in scusa per non fare nulla.
Legge sulle unioni civili: si poteva fare meglio. Certo, ma intanto si è cominciato a fare qualcosa. Riforma costituzionale: si poteva fare meglio. Sicuramente, ma intanto si è posto mano alla questione. Vale per la politica come per la nostra vita privata. Ascolta tutti e cerca di fare tutto ciò che puoi, ma non lasciarti scoraggiare da chi alza il ditino perché si poteva fare meglio. Criticare è facile, fare è difficile. E spesso i criticoni, tanto bravi a sottolineare cosa andava cambiato, non hanno mai fatto nulla.

Ogni giorno su Facebook i consigli del coach Mario Furlan!

Mario Furlan, life coach – Sopra le nubi

Ogni giorno, su Facebook, i post motivazionali di Mario Furlan

A terra, in aeroporto, c’è un tempaccio. Tuoni e fulmini, pioggia e tempesta. Ma una volta che decolli e sali sopra le nuvole, trovi il bel tempo. Sotto può esserci l’uragano; sopra è sempre tranquillo.
La vita è così. Chi vive lasciandosi travolgere dai problemi del momento, senza vedere la situazione dall’alto, è destinato a farsi travolgere dalla tempesta. Ogni giorno ha i suoi temporali, i suoi acquazzoni, la sua grandine; ma se solleviamo lo sguardo, e valutiamo le vicissitudini del momento con distacco, ci rendiamo conto che spesso i nostri problemi sono, tutto sommato, piccolezze. Così facendo, ci innalziamo sopra le nubi per vedere il sole.

 

Ogni giorno su Facebook i consigli del coach Mario Furlan!

Mario Furlan, life coach – Sii, per avere!

Mario Furlan, life coach e docente universitario di Comunicazione efficace e leadership

Mario Furlan, life coach e docente universitario di Comunicazione efficace e leadership

Tutti vorremmo avere… chi soldi, chi una bella carriera, chi tanti amici, chi qualcuno che ci ami. Ma dimentichiamo che per avere dobbiamo prima essere.
Chi ottiene ciò che desidera ci riesce perché è il tipo di persona che attira un certo genere di situazioni. Chi, ad esempio, è depresso, pessimista, oppure arrogante o polemico, non può attirare gente positiva. Attirerà soltanto gente negativa come lui: perché chi si somiglia, si piglia. Ci piace, cioè, chi percepiamo essere simili a noi.
Molti mi chiedono come fare a raggiungere il successo, qualunque cosa questo significhi. Io rispondo che devono cominciare con l’essere donne e uomini di valore. Così attireranno altre persone di valore. E raggiungeranno il successo. Che è una conseguenza del nostro valore.

Ogni giorno su Facebook i consigli del coach Mario Furlan!

Mario Furlan, life coach – Che cavolo è il successo?

Mario Furlan, life coach

Mario Furlan, life coach

Dal momento che insegno Motivazione e Management all’università, mi viene spesso chiesto cosa significhi avere successo. Per me il successo non si misura né in soldi, né in carriera, né in fama; bensì in serenità. Più sei in pace con te stesso, più hai raggiunto la calma interiore, più sei una persona di successo. Indipendentemente dal tuo conto in banca, o dal tuo ruolo sociale.
Successo è anche essere riusciti a ridurre il più possibile il divario tra ciò che siamo e ciò che potremmo essere. Tutti potremmo essere di più: più felici, più appagati, più sani, più sereni, più amati, più felici di essere al mondo.. più ci avviciniamo, nel corso della vita, all’espressione del nostro massimo potenziale, più possiamo sentirci donne e uomini di successo.

Ogni giorno su Facebook i consigli del coach Mario Furlan!

Mario Furlan, life coach – Soffoca-menti

Mario Furlan, life coach

Mario Furlan, life coach

Ti senti  schiacciato, soffocato da mille impegni gravosi, che ti mandano la mente in tilt? Paralizzato, incapace di reagire? Allora fai così!
1) Smettila di pensare all’impazzata. Quando sei sotto stress la mente va in tilt. I pensieri arrivano a ondate, ti senti travolto dalle preoccupazioni. Soluzione: esci dal cervello. Immagina di districarti dal caos in cui ti trovi e di
2) vedere la situazione dall’alto, come da un aereo. Vista in prospettiva, non è drammatica come sembra. Tra 20 anni né tu, né altri ve ne ricorderete più.
3) Infine, innesta il pilota automatico fino a quando non ti senti tranquillo. Non prendere decisioni, fai soltanto ciò che sai fare serenamente.
Vedrai, funziona!                                        Ogni giorno su Facebook i consigli motivazionali di Mario Furlan!