Mario Furlan, life coach – Come non essere criticati (ma non conviene…)

Mario Furlan, life coach

Mario Furlan, life coach

Quasi tutti rifuggono dalla critica, e detestano chi si permette di criticarli. Anche se lo fa per il loro bene. Perché, per presunzione o stupidità, pensano di non avere nulla da migliorare. Perché, per fragilità, si sentirebbero annientati da una critica, seppure costruttiva. O perché non sanno distinguere tra una critica negativa e una positiva. Fai il contrario. Chiedi a persone fidate, che sai che ti vogliono bene, di dirti sinceramente dove stai sbagliando, e come potresti fare meglio. Le critiche servono. E sono inevitabili. Meglio in faccia, e costruttive, che dietro alle spalle, e negative. C’è un solo modo per evitarle: non dire niente. Non fare niente. E non essere niente.

Mario Furlan è docente universitario di Motivazione. E’ fondatore dei City Angels (www.cityangels.it) e creatore del Wilding, l’autodifesa istintiva. Ha fondato l’Alfacoaching, il coaching del benessere. www.mariofurlan.com www.wildingdefense.com www.alfacoaching.org

Mario Furlan, life coach – Quelli che parlano troppo

Mario Furlan, life coach, a un corso di motivazione e leadership

Mario Furlan, life coach, a un corso di motivazione e leadership

Non ho mai sopportato quelli che parlano troppo. Che dopo dieci minuti di chiacchiere non sono ancora giunti al dunque. Perché nel frattempo ho perso il filo del discorso; mi sono distratto, o mi sono spazientito.
Essere prolissi è un difetto: annoi, e quando arrivi al punto hai già perso l’interlocutore. Spesso chi parla troppo lo fa perché non ha le idee chiare, e parlando spera (inutilmente) di chiarirsele. Inoltre perdersi in ciance sul lavoro è una mancanza di rispetto verso l’altro: gli fai perdere tempo inutilmente. I migliori comunicatori riescono a dire l’essenziale in pochi minuti, ed eventualmente si dilungano nei dettagli in un secondo tempo. Ma prima di arrivare a particolari, arriva al sodo. Sii breve: sarai bravo!

Mario Furlan è docente universitario di Motivazione. E’ fondatore dei City Angels (www.cityangels.it) e creatore del Wilding, l’autodifesa istintiva. Ha fondato l’Alfacoaching, il coaching del benessere. www.mariofurlan.com www.wildingdefense.com www.alfacoaching.org

 

Mario Furlan, life coach – Anche tu ti lamenti con le persone sbagliate?

Mario Furlan, life coach

Mario Furlan, life coach

Lamentarsi serve a poco. Lamentarsi con la persona sbagliata non serve a nulla. Eppure lo facciamo.
Hai un problema di lavoro? Ti lamenti con il tuo partner. Hai un problema con il partner? Ti lamenti con i colleghi di lavoro. Perché è più facile. E meno pericoloso. Non corri il rischio di litigare. Ci vuole coraggio per dire al capo che sta sbagliando nell’assegnarti le mansioni. E ci vuole coraggio per dire al partner che dovrebbe cambiare comportamento. Ma soltanto loro possono farlo. Quindi impara a lamentarti con la persona giusta, nel modo giusto: criticando il comportamento, ma non la persona. In modo che capisca, senza offendersi.

Mario Furlan è docente universitario di Motivazione. E’ fondatore dei City Angels (www.cityangels.it) e creatore del Wilding, l’autodifesa istintiva. Ha fondato l’Alfacoaching, il coaching del benessere.  www.mariofurlan.com www.wildingdefense.com www.alfacoaching.org

 

Mario Furlan, life coach – L’unico modo per essere stimati

Mario Furlan, life coach

Mario Furlan, life coach

Come riuscire ad essere apprezzati e stimati dagli altri? C’è un solo modo: farli sentire apprezzati e stimati. Gli altri ci giudicano a seconda di come noi ci poniamo nei loro confronti. Abbiamo tutti bisogno di gratificare il nostro ego; chi lo fa ci piace, chi non lo fa non ci piace, e odiamo chi lo calpesta. Se li fai stare bene, penseranno bene di te; se li fai stare male, penseranno male. Comunque non preoccuparti più di tanto di ciò che gli altri pensano di te. Perché gli altri non pensano a te, se non raramente. Pensano a se stessi. Ai loro problemi. E a quello che altri pensano di loro. Esattamente come fai tu!

Mario Furlan è docente universitario di Motivazione. E’ fondatore dei City Angels (www.cityangels.it) e creatore del Wilding, l’autodifesa istintiva. Ha fondato l’Alfacoaching, il coaching del benessere.  www.mariofurlan.com www.wildingdefense.com www.alfacoaching.org

Mario Furlan, life coach – Sbaglia chi non lascia sbagliare!

Mario Furlan, life coach

Mario Furlan, life coach

Uno degli errori più grandi, che impediscono la maturazione e la crescita delle persone, è impedire loro di sbagliare. Tutti sbagliamo. Perché siamo umani. Ed è solo attraverso gli errori, e la loro comprensione, che diventiamo persone migliori. Eppure ci sono individui che in perfetta buona fede, e a volte pure per amore – i genitori, gli insegnanti, i superiori sul lavoro – pretendono di impedirci di sbagliare. Nell’illusione di tutelarci, di proteggerci. Invece così facendo commettono uno sbaglio terribile. Ci instillano il terrore dell’errore. Ci mettono addosso il timore di rischiare. Di tentare. Di seguire la nostra strada. Condannandoci, così, a una vita di paura. Di stagnazione. E di frustrazione.

Mario Furlan è docente universitario di Motivazione. E’ fondatore dei City Angels (www.cityangels.it) e creatore del Wilding, l’autodifesa istintiva. Ha fondato l’Alfacoaching, il coaching del benessere.  www.mariofurlan.com www.wildingdefense.com www.alfacoaching.org

Mario Furlan, life coach – Come aiutare gli altri a crescere

Mario Furlan, life coach, durante un corso di leadership e management

Mario Furlan, life coach, durante un corso di leadership e management

Il modo migliore per aiutare gli altri a migliorare? Vedere in loro ciò che ancora non c’è. Credere che questo cambiamento sia possibile. E trasmettere loro la nostra convinzione.
E’ ciò che fa il coach: sportivo o, come sono io, mentale. Ti aiuta a crescere. A capire che ce la puoi fare. Crede in te; e crede anche per te, al posto tuo, quando tu non riesci a convincerti che ce la puoi fare. E’ ciò che ogni genitore dovrebbe fare con il figlio: avere fiducia in lui. Nonostante i suoi sbagli. Perché tutti sbagliamo. Ma nessuno è sbagliato.

Mario Furlan è docente universitario di Motivazione. E’ fondatore dei City Angels (www.cityangels.it) e creatore del Wilding, l’autodifesa istintiva. Ha fondato l’Alfacoaching, il coaching del benessere.  www.mariofurlan.com www.wildingdefense.com www.alfacoaching.org

 

Mario Furlan, life coach – Come riconquistare la fiducia persa

Mario Furlan,  life coach, durante un corso di motivazione e leadership

Mario Furlan, life coach, durante un corso di motivazione e leadership

Perdere la fiducia di una persona è velocissimo: basta una parola, un gesto, un’azione che appaia come un tradimento. O un’offesa. Invece ci vuole molto tempo per costruire un rapporto di fiducia; e ancora più tempo per ricostruirlo quando è stato incrinato.
Giurare che non abbiamo tradito la fiducia, che non abbiamo agito o parlato alle spalle serve a poco. Quando la fiducia viene meno, bisogna ricostruirla non con le parole. Ma con i fatti. Dicendo cosa faremo. E facendolo. Promettendo. E mantenendo ogni promessa. Fino all’ultima virgola. Anche la più insignificante. Insignificante per noi, forse. Ma non per l’altro. Che ha bisogno di essere sicuro di poter riprendere a fidarsi.

Mario Furlan è docente universitario di Motivazione. E’ fondatore dei City Angels (www.cityangels.it) e creatore del Wilding, l’autodifesa istintiva. Ha fondato l’Alfacoaching, il coaching del benessere.  www.mariofurlan.com www.wildingdefense.com www.alfacoaching.org

 

 

Mario Furlan, life coach – Quando l’altro non capisce

Se l’altro non ci capisce, pensi che sia colpa sua. Ma forse tu non sei stato capace di trasmettere il tuo pensiero efficacemente e sinteticamente. In modo che sia chiaro, inequivocabile. Molti non riescono a stare concentrati a lungo. Come l’avvocato Agnelli; Sergio Romano ha scritto che “ti ascoltava per soli tre minuti, dopodiché potevi dirgli che stava per scoppiare la terza Guerra mondiale, ma ormai l’avevi perso”. Quindi 1) vieni subito al dunque; 2) fallo con parole semplici, comprensibili da tutti; 3) verifica che l’altro abbia capito davvero!

Mario Furlan è docente universitario di Motivazione. E’ fondatore dei City Angels (www.cityangels.it) e creatore del Wilding, l’autodifesa istintiva. Ha fondato l’Alfacoaching, il coaching del benessere.  www.mariofurlan.com www.wildingdefense.com www.alfacoaching.org

Mario Furlan, life coach

Mario Furlan, life coach

Mario Furlan, life coach – Prima di tornare a casa

Mario Furlan, life coach

Mario Furlan, life coach

Dopo una giornata di stress e tensione sul lavoro, molti di noi rincasano stanchi, nervosi, irritabili. Abbiamo dato il meglio di noi in ufficio, e serbiamo il peggio per quando entriamo in casa. Perché sappiamo che tanto i nostri familiari saranno disposti a perdonare i nostri scatti d’ira, le nostre risposte maleducate, la nostra scarsa voglia di parlare e di condividere.
Per questo ti consiglio di rilassarti prima di varcare la porta di casa. Puoi ascoltare musica durante il tragitto tra lavoro e casa; puoi telefonare a persone che ti mettono di buon umore; puoi fare una passeggiata. L’importante è che lasci le negatività fuori da quella porta. Lavori per portare a casa soldi per la famiglia; perché non portare a casa anche buonumore, serenità e un sorriso?

Mario Furlan è docente universitario di Motivazione. E’ fondatore dei City Angels (www.cityangels.it) e creatore del Wilding, l’autodifesa istintiva. Ha fondato l’Alfacoaching, il coaching del benessere.  www.mariofurlan.com www.wildingdefense.com www.alfacoaching.org

Mario Furlan, life coach – I problemi? Meglio scriverli!

Mario Furlan, life coach, durante un corso di leadership e management

Mario Furlan, life coach, durante un corso di leadership e management

La nostra mente è una bestia strana: dimentica ciò che vogliamo ricordare, e ricorda ciò che vogliamo dimenticare. Si ricorda soprattutto le cose negative: problemi, dispiaceri, dolori. Che ci frullano in testa come mosche impazzite intorno a una luce accesa, fino ad ossessionarci.
Per questo consiglio di scrivere i nostri problemi. Leggendoli, li portiamo fuori da noi. Riusciamo a distaccarci da loro. Ad analizzarli con più freddezza. E magari a capire che, su dieci problemi, due sono sciocchezze per le quali non vale la pena di prendersela; cinque sono sfide che possono essere vinte; e tre sono cose più grandi di noi. Non riusciamo a risolverle, quindi tanto vale metterci una pietra su, e il cuore in pace.

Mario Furlan è docente universitario di Motivazione. E’ fondatore dei City Angels e creatore del Wilding, l’autodifesa istintiva. www.mariofurlan.com www.wildingdefense.com www.alfacoaching.org