Fabio Milella, il cantautore dalla doppia vita

Il cantautore Fabio Milella

Il cantautore Fabio Milella

Fabio Milella è un cantautore pugliese dalla doppia vita musicale. E’ passato dalle cover da ballare di brani come Sarà perché ti amo, Gloria, Mamma Maria e Maledetta primavera a canzoni intimiste, lente, d’autore. Le canzoni che si trovano nel suo nuovo album, In bilico sulle nostre emozioni.
“Ho avvertito forte il bisogno di scrivere queste canzoni, mi stavano esplodendo dentro” dice. E aggiunge: “Sono testi che vengono dal cuore. Mi sono aperto completamente, come non avrei fatto nemmeno con il mio migliore amico”.
In bilico sulle nostre emozioni è frutto della collaborazione tra Fabio e l’arrangiatore Tommaso De vito Francesco. “Abbiamo scritto insieme testi e melodie – aggiunge Fabio Milella. – Abbiamo usato strumenti classici come il violoncello, l’oboe, la chitarra classica. E abbiamo realizzato dei chiaroscuri molto importanti: si passa dal pianissimo al fortissimo”.
Fabio Milella è un virtuoso del suono. Non si riconosce in alcun genere: “Ho attinto agli artisti americani e inglesi, che non si omologano a un genere ma spaziano. In Italia lo fa Jovanotti”.
E’ un pregio o un difetto?
“Da noi se inizi con un genere ti senti costretto a continuare lungo quella linea per tutta la vita. Altrimenti ti considerano un traditore. Vieni etichettato da subito, e ci si aspetta sempre la stessa cosa da te. Io, invece, spazio tra i vari generi. Mi piace il cambiamento, adoro il nuovo”.
Sono passati sei anni dal tuo ultimo album: come mai questo lungo periodo lontano dai riflettori?
“Perché volevo ricrearmi, rinascere. Sentivo il bisogno di ripulirmi dal passato, e dalle canzoni frivole che facevo allora. Ci sono riuscito!”