Mario Furlan, life coach – Mangia la verdura, pensando al dolce!

Il life coach Mario Furlan durante una lezione di coaching

Il life coach Mario Furlan durante un corso di motivazione e comunicazione efficace

Il grande pugile Muhammad Ali diceva: “Odio alzarmi all’alba per allenarmi, ma adoro essere campione del mondo!”
Per raggiungere un risultato importante siamo quasi sempre costretti a fare cose poco piacevoli. Io amo il mio mestiere di formatore, ma non amo tutto ciò che ci sta dietro. Non mi piace viaggiare come una trottola, per tenere corsi in giro per l’Europa, senza nemmeno avere il tempo di visitare la città in cui mi trovo; detesto seguire la parte amministrativa, burocratica e fiscale; le riunioni mi annoiano. Però sono passi che vanno percorsi, per arrivare al risultato finale, che amo con tutto me stesso: avere la soddisfazione di aiutare aziende e persone a dare il meglio di sé!
Da bambini, la mamma ci diceva di mangiare la verdura (che non ci piaceva) per poi assaporare il dolce. E ora che siamo adulti sappiamo che ogni giorno abbiamo rospi e rospetti da inghiottire, se vogliamo arrivare al dessert: ciò che desideriamo ottenere, e che si ottiene solo attraverso il sacrificio!

Ogni giorno su Facebook  i consigli del life coach Mario Furlan!

Mario Furlan, life coach – Non fissare lo specchietto retrovisore!

Mario Furlan, life coach: non guidare con lo sguardo incollato allo specchietto retrovisore!

Guardare, ogni tanto, nello specchietto retrovisore quando guidi è fondamentale. Ma passare il tempo con lo sguardo incollato a questo specchietto è una garanzia di incidente. Perché lo sguardo va tenuto, più che dietro, davanti a te.
Eppure molte persone vivono con lo sguardo rivolto al passato. Rimuginano ciò che è successo; guarda caso, quasi sempre le cose brutte. E così le rivivono, ancora, giorno dopo giorno. Facendo crescere in loro rabbia, rancore, sensi di colpa, dolore.
Il passato deve invece servire per imparare. Guai a dimenticarne la lezione; ma guai, anche, a vivere nel passato. Ti perdi il presente. E ti rovini il futuro.

Ogni giorno su Facebook  i consigli del life coach Mario Furlan!

 

Mario Furlan, life coach – Come costruisci i tuoi ricordi?

Mario Furlan, life coach - Copertina del libro "Tu puoi!"

Mario Furlan, life coach – Copertina del libro “Tu puoi!”

La vita è un insieme di ricordi e di memorie. Di emozioni. Di sogni, che a volte si trasformano in realtà.
Sta a noi fare sì che queste memorie siano belle, e che questi sogni non si trasformino in incubi. Ora che si avvicinano le feste di Natale, pensa a cosa puoi fare per raccogliere delle belle memorie con le persone che ami di più. Cosa puoi fare per farle sentire importanti, speciali, amate? Non conta tanto il tempo che trascorri con loro, quanto la qualità di questo tempo. A volte le feste di Natale con i parenti sono una gran noia, che diventa una brutta memoria. Cosa puoi fare, invece, per trasformarle in un bel ricordo?

Ogni giorno su Facebook  i consigli del coach Mario Furlan!

 

Mario Furlan, life coach – Non cercare le novità, cerca di capire ciò che già conosci!

Molti sono alla continua ricerca della formula magica che ci consenta di avere successo ed essere felici. Leggono un libro dopo l’altro, seguono un corso dopo l’altro sperando di trovare, alla fine, ciò che consentirà loro di fare il salto di qualità.
Naturalmente è un’illusione: non esistono segreti del successo o della felicità. Invece di passare da un libro all’altro, da un corso all’altro farebbero meglio a concentrarsi su un solo libro. O su un solo corso. Fino a quando non l’hanno sviscerato fino in fondo. E non hanno applicato, fino in fondo, la sua lezione. Non si tratta, infatti, di cercare chissà quale novità; ma di capire appieno, e di mettere in pratica, ciò che abbiamo già visto.

Ogni giorno su Facebook  i consigli del coach Mario Furlan!

Mario Furlan, life coach e docente universitario di Motivazione

Mario Furlan, life coach e docente universitario di Motivazione

Mario Furlan, life coach – Taglia e concentrati!

Mario Furlan, life coach

Mario Furlan, docente universitario di Motivazione

E’ facile disperdersi in mille rivoli. Voler fare un po’ di una cosa, un po’ dell’altra e un po’ dell’altra ancora… per non concludere niente. Vale in palestra: fai tanti esercizi… per ottenere pochi risultati. Meglio concentrarsi su pochi esercizi fondamentali, ed eseguirli nel modo migliore. E vale nella vita: non possiamo fare tutto. E non possiamo essere tutto. Focalizziamo i nostri sforzi su ciò che sappiamo fare meglio, e che produce più frutti. Chi troppo vuole, nulla stringe; mentre chi vuole una cosa ben precisa riesce a ottenerla. E’ come un torrente che non si disperde in tanti ruscelli, ma concentra tutta la sua portata per far girare le pale del mulino. Quindi pensa a cosa puoi tagliare, e su cosa concentrarti!

Ogni giorno su Facebook  i consigli del coach Mario Furlan!

 

Mario Furlan, life coach – Le abitudini da eliminare

Mario Furlan, life coach

Mario Furlan, life coach

Siamo il risultato delle nostre abitudini quotidiane, positive e negative. Alcune sono positive: praticare sport, mandare messaggi di ringraziamento e per il compleanno, comprare regalini ai familiari quando facciamo un viaggio… altre sono negative: perdere troppo tempo su Facebook, offenderci per niente, non sapere dire di no…
Giorno dopo giorno, le nostre abitudini forgiano la nostra vita, un passo dopo l’altro. Alcune poco, altre molto. Ti invito a passare in rassegna le tue abitudini negative (se pensi di non averne, hai la brutta abitudine di non fare autocritica!) e di sceglierne una. Una che, una volta eliminata, avrebbe un potente effetto benefico sulla tua vita. Identificala, e comincia da subito a cancellarla. Naturalmente ci cascherai ancora, ma il solo fatto che te ne renderai conto sarà già un grande passo avanti. E, un passo dopo l’altro, con impegno e disciplina riuscirai a eliminarla… e a vivere meglio!

Ogni giorno su Facebook i consigli del coach Mario Furlan!

 

Mario Furlan, life coach – Comincia da 3!

Mario Furlan insegna Comunicazione efficace, leadership e management all'Università

Mario Furlan insegna Comunicazione efficace, leadership e management all’Università

Quante cose vorremmo fare! Quanti sogni vorremmo realizzare!
Purtroppo non si può fare tutto: si finisce col non fare niente. Perché chi disperde le sue energie in mille rivoli, invece di incanalarle, finisce col restare a mani vuote. Chi troppo vuole, come si sa, nulla stringe…
Ecco perché ti suggerisco di ridurre i tuoi obiettivi a tre, e non più di tre. Uno per ciascuno dei tre ambiti che più contano nella vita:
1) il lavoro e soldi;
2) la famiglia e l’amore;
3) la salute e il benessere.
Quando hai raggiunto un obiettivo, ponitele un altro. In modo da avere sempre un traguardo da raggiungere. Ma non commettere l’errore di voler fare troppo contemporaneamente: finiresti col sentirti frustrato e col rinunciare a fare ciò che invece è realizzabile.

Ogni giorno su Facebook i consigli del coach Mario Furlan!

Mario Furlan, life coach – Come ridurre il tempo del dolore

"Risveglia il campione in te! 2.0", il nuovo libro di Mario Furlan

“Risveglia il campione in te! 2.0”, il nuovo libro di Mario Furlan

Tutti, prima o poi, veniamo sconfitti. Delusi. Traditi.
Non è una questione di se: capita certamente. E nemmeno una questione di quando: capita ripetutamente. E’ soltanto una questione di tempo: il tempo che ci mettiamo per tiraci su dopo che siamo caduti. Più il tempo è lungo, più siamo perdenti. Più il tempo è breve, più siamo vincenti dopo la sconfitta.
Una volta dopo una cocente delusione mi chiudevo in me stesso per settimane. Diventavo aggressivo. Oppure mi chiudevo in me stesso, solo col mio dolore. Poi ho imparato a ridurre il tempo a qualche giorno. Oggi continuo ancora a incazzarmi e a soffrire. Ma il tempo del ko si riduce, a seconda dell’intensità della sconfitta e della positività del mio stato d’animo, a qualche minuto. O a qualche ora. In questo periodo mi lascio trasportare dalle emozioni amare, che fanno parte della vita. E poi mi risollevo. Pensando a come ridurre il tempo del dolore la prossima volta che mi capiterà.

Ogni giorno su Facebook i consigli del life coach Mario Furlan!

 

Mario Furlan, life coach – Segui il tuo cuore!

Mario Furlan, life coach, durante un corso di motivazione

Mario Furlan, docente universitario di Motivazione, durante un corso

Siamo felici se seguiamo il nostro cuore. Non è una frase retorica: è la verità.
Non significa necessariamente realizzare imprese memorabili per il mondo. Non vuol dire per forza di cose creare una grande impresa, o vincere il festival di Sanremo, o diventare presidente di chissà cosa. Può voler dire, invece, essere il miglior genitore o partner possibile. Svolgere un lavoro che ti appassiona; e se non ti appassiona più di tanto, trovare qualcosa, in quel lavoro, che ti piaccia. E significa, soprattutto, guardarti allo specchio ed essere orgoglioso di chi vedi. Perché stai lasciando una traccia positiva. Magari non in tutto il mondo, ma nel tuo mondo. E questo è ciò che conta.

Ogni giorno su Facebook i consigli del coach Mario Furlan!

 

Mario Furlan, life coach – Parti dalla fine!

Mario Furlan, life coach

Mario Furlan, life coach

Sperimenta un modo innovativo per risolvere i problemi o raggiungere i tuoi obiettivi: parti dalla fine. Immagina, cioè, che il tuo problema sia già stato risolto. O che il tuo obiettivo sia già stato raggiunto. E pensa a tutto ciò che hai dovuto fare per arrivare a quel risultato. Quindi procedi a ritroso.
Se vuoi laurearti tra quattro anni, quanti esami dovrai avere dato un anno prima del traguardo? Due anni prima? Tre anni prima? Se vuoi dimagrire di cinque chili prima dell’estate, a che punto dovrai essere in maggio? In aprile? In marzo?
Va benissimo concentrarti sull’andare avanti. Ma ora prova a fare l’inverso: a focalizzarti sull’andare indietro. Poi confronta i due approcci, mettili insieme e… avrai trovato una maniera efficacissima per ottenere il risultato desiderato!

Ogni giorno su Facebook i consigli motivazionali di Mario Furlan!