Leonardo Pelagotti: “Con il metodo Wim Hof insegno a respirare bene e i benefici del freddo per la salute”

Leonardo Pelagotti insegna il metodo di Wim Hof

Leonardo Pelagotti, istruttore ufficiale del metodo Wim Hof

Leonardo Pelagotti è istruttore avanzato del Metodo Wim Hof, coach Master Oxygen Advantage, cintura nera di kung fu Shaolin, istruttore di Animal Flow ed ex-ginnasta nazionale.
Leonardo ha accompagnato professionalmente migliaia di persone in Europa a riprendere il controllo della propria respirazione. Ha aiutato in special modo atleti, dirigenti d’azienda, imprenditori, membri delle Forze Speciali, oltre a chiunque abbia desiderato esprimere quanto di meglio aveva dentro di sé. «Inspire Potential» è il progetto internazionale con cui propone interventi su misura per l’allenamento dei migliori atleti e sessioni di teambuilding per le aziende.

Il respiro – spiega – é un elemento essenziale per la nostra vita e la salute del nostro corpo. Basti pensare che dalla nascita fino all’ultimo sospiro, nella nostra vita respiriamo in media venticinque mila volte al giorno, che corrisponde a circa 15 kilogrammi di aria consumati in 24 ore e che non possiamo smettere di respirare per più di qualche minuto.  Quindi un atto vitale molto più frequente, grande e essenziale che altri elementi considerati importanti come mangiare, dormire, ed il movimento fisico. Siamo generalmente d’accordo sull’importanza, di ben mangiare e dell’esercizio fisico e dello sport, ma ignoriamo oggi negli strumenti della salute e della vitalità l’importanza del respiro.

Respirare é necessario per vivere e respirare bene é necessario per vivere bene. Cio’ nonostante, poche persone sanno come ben respirare e quali errori evitare. Eccolo spiegato.

Come respirare bene nella vita di tutti i giorni?

Prima di tutto, bisognerebbe respirare dal naso. Il naso, con la sua cavità nasale, é l’organo della respirazione nel corpo e la bocca solo una via d’emergenza. Filtra l’aria, la sclada e l’umidifica evitando di irritare i delicati polmoni con l’aria esterna inquinata. Inoltre la respirazione dal naso aggiunge all’aria l’ossido nitrico che é vasodilatatore e antivirale. Quindi respirare dal naso protegge le nostre vie respiratoire ed il sistema immunitario.

Inoltre una buona respirazione é lenta, profonda fatta con il diaframma (visibile tramite una leggera dilatazione addominale tridimensionale) e silenziosa. L’ideale con una leggera pausa naturale dopo l’espirazione.

Gli errori da evitare

Bisognerebbe quasi senza eccezione, evitare di respirare con la bocca, ovviamente tranne quando il naso é totalmente bloccato (anche se esistono esercizi per sbloccare il naso come l’astuzia Buteyko). Inoltre evitare di avere una respirazione superficiale, alta e toracica che diventa quindi veloce e poco efficace. Altrimenti questa respirazione potrebbe aumentare lo stress percepito dal corpo e psicologico e inoltre produrre una cattiva ossigenazione cellulare o addirittura infiammare i polmoni con conseguenti degenrazioni dell’apparato respiratorio.

Come migliorare la respirazione e correggere gli errori

Come la crisi sanitaria legata al Covid ci ha mostrato, avere un sistema respiratorio sano e forte é essenziale per la nostra energia, salute e vitalità nella vita di tutti i giorni. Imparare a respirare bene in prevenzione é uno strumento e alleato importante.

Esistono vari esercizi e tecniche per imparare a respirare bene nel nostro quotidiano e correggere gli errori sopra menzionati. Li spiego nel mio libro “La Respirazione per la padronanza di Sé” e nelle mie formazioni video di respirazione sul mio sito.

Veniamo ora ai benefici della terapia con il freddo

In pochi sanno che il freddo é un potente stimolante del sistema immunitario e un anti-infiammatorio efficace anche per infiammazioni interne croniche e non solo traumatismi meccanici.

Esistono vari studi scientifici che dimostrano come il freddo sia capace di rinforzare il nostro sistema immunitario e come basti fare delle semplici docce fredde di qualche secondo/minuto alla fine della nostra doccia calda per avere già degli ottimi risultati.

Inoltre il freddo aiuta a regolare il ritmo circadiano e regolare il sonno e produrre un cocktail di ormoni della felicità per aver un miglior umore (serotonina, dopamina, endorfine) e uscire dall’ansia e depressione.

Le docce fredde con il Metodo Wim Hof

Personalmente pratico docci fredde (e anche bagni ghiacciati) ormai da anni e con grandi benefeci sulla mia salute e energia. Esiste un protocollo semplice e accessibile del Metodo Wim Hof per imparare a fare docce fredde senza difficoltà anche per i più freddolosi.

Le docce fredde sono state un ottimo aiuto anche per ridurre il mio stress ed in generale la gestion di stress e ansia.

Personalmente io faccio ogni giorni una doccia fredda di circa due minuti alla fine della mia doccia calda, ma un alternativa valida per chi abita al mare potrebbe essere un bagno freddo d’inverno  come spiego in questo video.

Se siete interessati ad imparare di più su questi esercizi, organizzo regolarmente in Italia dei corsi e seminari in natura per praticare queste tecniche. Trovate tutte le info sul mio sito.

 

Mario Furlan, life coach – Chiedi, e troverai (la soluzione)

Mario Furlan, life coach

Il life coach Mario Furlan

Quando hai un problema dovresti usare
– il 20% del tempo per analizzare il problema;
– l’80% per trovare la soluzione.
Di solito facciamo il contrario. Anzi, di peggio. Passiamo l’80% del tempo non a esaminare il problema, ma a piangerci su. E ci poniamo domande come “Perché è capitato proprio a me?”, “Perché sono così sfortunato?”. Oppure ci colpevolizziamo: “Come ho fatto ad essere così cretino?” A domande demotivanti corrispondono risposte altrettanto distruttive: “Perché sei un idiota”, “Perché sei sfortunato”, “Perché tutti ti sono nemici”. Prova, invece, a formulare altre domande:
– Cosa c’è di buono in questa sfida?
– Cosa posso imparare?
– Come posso vincerla?
Ponendoti le domande giuste troverai le risposte giuste. Lo dice anche la Bibbia: chiedete, e vi sarà dato. Chiedi le domande giuste, e ti sarà data la risposta giusta.

Ogni giorno su Facebook  i consigli del life coach e motivatore Mario Furlan per la tua motivazione e la tua crescita personale!  

 

Lello Carvelli: “Ho fatto centro con la paninoteca Panini e Bollicine!”

Lello Carvelli con Gerard Depardieu

Lello Carvelli con uno dei suoi amici famosi, Gerard Depardieu

Lello Carvelli è un giovane imprenditore milanese, proprietario della nuova paninoteca Panini & Bollicine, a Porta Venezia. E ci racconta la sua storia di successo.
“Tempo fa – ricorda – ero privo di stimoli, diciamo anche depresso. Dopo tante avventure ero demotivato, non riuscivo a trovare qualcosa che mi risollevasse.
Poi ho pensato di chiamare il mio caro amico Mario Furlan. Grazie anche al suo coaching ho ritrovato dopo tanto tempo nuove idee e una carica pazzesca per realizzare qualcosa di nuovo che mi stimolasse!
 Così è nato Panini & Bollicine: un nuovo format/locale che si presenta come ambiente friendly, contemporaneo, internazionale e soprattutto “frizzante”. Dove è possibile degustare ottimi panini, piatti o taglieri con pane di nostra esclusiva produzione. Il pane viene realizzato al momento nel nostro forno interno con lievitazione prolungata di 36 ore dal nostro Chef Luca Girone.

Panini & Bollicine, la migliore nuova paninoteca di Milano

Lo stesso Luca Girone, oltre ad inventare ogni settimana nuove specialità gourmet, realizza per Panini & Bollicine anche dei gustosi shot tiramisu’ e panne cotte freschissime.
Proponiamo inoltre un accurata selezione di bollicine italiane e francesi e cocktail con prodotti premium. E naturalmente non poteva mancare un eccellente caffé napoletano!
Come prima location della paninoteca abbiamo aperto a Milano in Viale Piave 40B. A breve realizzeremo un nuovo dehor esterno. E siamo molto felici per avere avuto, in soli due mesi, centinaia di recensioni: dimostrano che siamo la nuova paninoteca migliore di Milano! In molti arrivano anche da fuori Milano per visitare il nostro locale e vivere un esperienza non solo gastronomica, ma soprattutto frizzante!”