Gaetano Truppo, una vita per la solidarietà

Gaetano Truppo

Gaetano Truppo, Commendatore della Repubblica per meriti sociali, umanitari e professionali

Il milanese Gaetano Truppo, Commendatore della Repubblica per meriti sociali, umanitari e professionali, rotariano da una vita, ha dedicato la sua vita alla beneficenza: ha ricevuto l’attestato di Grande donatore del Rotary Club, la Major D’Honneur e ben nove Paul Harris, il massimo riconoscimento rotariano. Nel Rotary Club è un mito. E lo è anche nella pubblica amministrazione: Truppo è stato Consigliere d’amministrazione della Serravalle Autostrade e della Brebemi, Vicepresidente di Ferrovie Nord e Consigliere dell’Agenzia di formazione e orientamento al lavoro. Dal 1968 al 2006 è stato Ispettore superiore delle Dogane, occupandosi tra l’altro di lotta al contrabbando.

Gaetano Truppo è stato socio fondatore di ben quattro Rotary Club e si è impegnato in prima persona per varie iniziative filantropiche: dall’aiuto ai bambini ustionati all’ospedale Niguarda di Milano fino all’assistenza a ragazze madri, per arrivare alla costruzione di pozzi, scuole e ospedali in Eritrea e in India. Senza dimenticare il suo apporto alla storica campagna rotariana Polio Plus, volta a debellare il polio.
Un benefattore, insomma. “Ma l’ho fatto con il cuore, perché quello che ricevo quando faccio del bene è più di quello che do” dice, sorridendo.