Mario Furlan, life coach – Il vero amore lascia liberi

Mario Furlan, life coach e motivatore

Mario Furlan, life coach e motivatore

Troppo spesso l’amore viene confuso con il possesso. Io ti amo perché sei mio; se mi lasci non ti amo più, anzi ti odio.
Invece amare l’altro significa volere il meglio per lui. Significa lasciarlo libero di scegliere. Se lui decide di andarsene, accetti la sua decisione. Restarci male è normale. Ma continui a provare sentimenti positivi per lui. E l’amore si trasforma in bene: a distanza di tempo gli vuoi bene.
Ogni genitore soffre quando vede il proprio figlio uscire di casa per vivere la sua vita. Ma per amore lo accetta: sa che è giusto così. Lo stesso vale per le relazioni: se ami lasci libero. Conservi un bel ricordo di ciò che è stato. E tieni il cuore aperto per ciò che la vita ti porterà.

Mario Furlan è docente universitario di Motivazione. E’ fondatore dei City Angels (www.cityangels.it) e creatore del Wilding, l’autodifesa istintiva. Ha fondato l’Alfacoaching, il coaching del benessere.  www.mariofurlan.com www.wildingdefense.com www.alfacoaching.org 

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someonePrint this page
Amore tag: , , ,

Informazioni su Mario Furlan

Mario Furlan è docente universitario di Motivazione e crescita personale all'università Ecampus di Novedrate e di Comunicazione efficace, leadership e management all'università Fortunato di Benevento. Ha scritto vari best-seller, tra cui "Risveglia il campione in te!" e "Tu puoi!" E' noto anche come creatore del Wilding, l'autodifesa istintiva, e dei City Angels. www.mariofurlan.com

Una risposta a “Mario Furlan, life coach – Il vero amore lascia liberi

  1. In altre parole ci si dovrebbe comportare come l’amore (agape). Provate a leggere questo passo biblico sostituendo la parola amore con il vostro nome.
    “ L’amore è longanime e benigno. L’amore non è geloso, non si vanta, non si gonfia, non si comporta indecentemente, non cerca i propri interessi, non si irrita. Non tiene conto del male. Non si rallegra dell’ingiustizia, ma si rallegra della verità. Copre ogni cosa, crede ogni cosa, spera ogni cosa, sopporta ogni cosa.  L’amore non viene mai meno”. (Da 1Corinti 13:4-8)
    Che effetto fa? Credo che se tutti fossimo il sinonimo dell’amore, il mondo sarebbe un tantino più bello da vivere.
    Saluti a tutti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *