Rocco Bronte e Davide Roccaro, creatori di Volit

Rocco Bronte e Davide Roccaro

Rocco Bronte e Davide Roccaro

“Abbiamo creato il primo marketplace italiano dove la concorrenza e’ finalmente ad armi pari!”
Rocco Bronte e Davide Roccaro sono felici della loro nuova creatura. Bronte e Roccaro sono due imprenditori impegnati nel settore marketing e web. Spiegano: “Abbiamo pensato e iniziato a sviluppare Volit.it ancor prima della pandemia con l’idea di rivoluzionare il mondo dell’e-commerce in Italia creando un ambiente di concorrenza ad armi pari. E durante il lockdown ci siamo trovati di punto in bianco in balia degli eventi, chiusi in casa, disinformati e senza possibilità di organizzarci. Parlo sia dal punto di vista di chi lavora in modo autonomo che dei privati cittadini. Non eravamo preparati neanche per soddisfare le necessità primarie della nostra quotidianità. Così si spiegano le code per fare la spesa e l’assalto a piattaforme di acquisto online a cui abbiamo assistito da marzo in avanti”.

E chi non era preparato a vendere online? Come ha fatto? Sono nati gruppi di acquisto sui social, via whatsapp, attraverso il passa parola. E tutto senza un supporto ordinato e normato.

 Volit.it è la risposta

Per questo Bronte e Roccaro hanno creato Volit. it.
Si tratta di una piattaforma digitale che permette, dopo aver superato i vari passaggi di registrazione, di essere velocemente online e di poter vendere senza dover pagare anticipatamente commissioni o quote di iscrizione da subito!
Volit.it si rivolge in modo equo sia a chi vuole vendere online senza fare investimenti prima ancora di aver iniziato che a chi compra, attraverso uno sviluppo e una politica attenta alla tutela del consumatore.
Su volit.it possono iscriversi per diventare venditori, solo partite iva italiane che dimostrino di essere attive al momento dell’iscrizione e che contribuiscono all’economia del nostro paese. Dal lato di chi acquista, non ci sono limiti a meno che non sia il venditore a porli, nelle sue politiche di vendita.

Quindi che differenza c’è tra Volit e le altre piattaforme di vendita online?

“Come dicevamo prima  – rispondono Rocco Bronte e Davide Roccaro – per vendere bisogna avere partita iva italiana e questo permette di avere una concorrenza ad armi pari con gli altri venditori. Non possono vendere su volit, i privati ne le aziende al di fuori dell’italia. Questa è una tutela molto forte che abbiamo voluto per i nostri venditori.
Inoltre Volit, essendo un Marketplace, si pone come facilitatore per la vendita e il rapporto è sempre tra negoziante e acquirente. Abbiamo quindi sviluppato una chat che dia la possibilità a chi compra, di avere informazioni direttamente dal negoziante che in questo caso fa da consulente. Quest’ultimo può quindi continuare a svolgere la propria attività con lo stesso scopo di sempre, ma con modalità diverse”.

Quali sono le categorie merceologiche presenti?

“Attualmente abbiamo inserito le principali categorie che sono di interesse comune, ma siamo sempre in aggiornamento per inserire ciò che ci viene richiesto dai venditori. In più, abbiamo pensato anche a chi in questo periodo si trova chiuso per via dei vari DPCM. Infatti su Volit.it abbiamo considerato diverse categorie alimentari e di servizi. Ad esempio chi in questo momento non può lavorare per via del decreto, può comunque vendere voucher che andranno riscattati quando la situazione sarà migliorata. In questo modo diamo la possibilità a tutti di continuare a fare business malgrado le difficoltà e le restrizioni”.

Come state informando il territorio?

“Stiamo facendo delle convenzioni con le associazioni di tutto il territorio nazionale, abbiamo già siglato una convenzione con Confcommercio Lombardia, Calabria e presto anche con il Lazio, oltre ad Associazione Imprenditori Nord Milano, Federcomtur e stiamo iniziando a collaborare con i vari comuni in sinergia con i rappresentanti locali dei Commercianti. La prima iniziativa partirà in questi giorni dal comune di Cologno Monzese grazie al Sindaco Angelo Rocchi e all’assessore al Commercio Giuseppe Di Bari.

Ci avvaliamo anche della collaborazione di alcuni partner – uno di questi è la società Dominanza Digitale che si occupa di performance Marketing-  con l’obiettivo di fornire  sempre più strumenti ai venditori per migliorare la propria visibilità”.

Un’ultima domanda, dove volete arrivare con Volit.it?

“Il nostro sogno è di creare, anche attraverso la collaborazione con altri attori del territorio, un’intera filiera di servizi per aziende e negozi che attualmente non sono presenti online o non hanno ancora deciso di puntare con forza sulla vendita attraverso il web. Il nostro progetto considera la sostenibilità, la collaborazione ma anche la conversione di posti di lavoro che non andranno persi, ma riadattati a questo nuovo modo di fare “negozio”.”

 

Life Coach tag: , ,

Informazioni su Mario Furlan

Mario Furlan è docente universitario di Motivazione e crescita personale all'università Ludes di Lugano, e di Comunicazione efficace, leadership e management all'università Fortunato di Benevento. Ha scritto vari best-seller, tra cui "Risveglia il campione in te!" e "Tu puoi!" E' noto anche come creatore del Wilding, l'autodifesa istintiva, e dei City Angels. www.mariofurlan.com

Una risposta a “Rocco Bronte e Davide Roccaro, creatori di Volit

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *